Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Cascata di Capo Nieddu

domenica 17 febbraio, 2019

 

  • Escursione n. 4

Data: 17 febbraio 2019

Località: Cascata a mare S’Istrampu e Capu Nieddu/Torre Capo Nieddu-S. Caterina di Pittinuri

Accompagnatori : Pandino -Uleri

SCHEDA TECNICA

Trasferimenti: Bus

Ritrovo: partenza h 07:30 via Budapest

Percorso stradale: Sassari/SS131/SS129 (Macomer)/Cuglieri/ Resort Capo Nieddu

Descrizione itinerario a piedi: il percorso non è ad anello e si estende nel territorio di Cuglieri. La vegetazione è prevalentemente a macchia bassa con poca presenza di specie vegetali ad alto fusto. Si sviluppa per il 90% a una quota di 100 m. circa s.l.m., tutto il sentiero è nella parte superiore della falesia, di origine trachitica, a picco sul mare. Intorno alle 9:30 Si parte dal Resort Capo Nieddu e dopo circa 10 minuti si arriva alla prima cascata a mare denominata Iscala ‘e Cherbos, proseguendo si arriva alla cascata a mare di Capu Nieddu “Istrampu de Capu Nieddu” dopo circa 15 minuti, avanzando si arriva alla Torre di Capo Nieddu dopo circa 20 minuti, dalla Torre di Capo Nieddu si percorre il sentiero a ritroso in direzione Santa Caterina di Pittinuri e dopo circa 2 ore ci si ferma per la pausa pranzo. Dalla ripartenza si arriva a Santa Caterina di Pittinuri dopo circa 1 ora dove ci aspetta il pulman per il rientro.

P.S.: Se il Tempo lo permette si va a visitare il sito archeologico di Cornus che si trova a qualche chilometro da Santa Caterina di Pittinuri.

Tempo di percorrenza: 5/6 ore.

Lunghezza: poco più di 10 km.

Dislivello: da 100 m. circa a 0 m. circa.

Difficoltà: E

Tipo di terreno: misto: pianeggiante-roccia-discesa.

Interesse: natural/paesaggistico/culturale.

Segnaletica: omini e nastro rosso/bianco

Caratteristiche climatiche: dovute alla stagionalità, prevalentemente clima mite determinato dalla vicinanza al mare.

Avvertenze particolari: Il percorso prevede l’attraversamento di alcuni fiumiciattoli e considerato che, verrà effettuando nel mese di febbraio, è possibile la presenza di pozzanghere, pertanto si consiglia l’utilizzo di scarponi adatti all’acqua (Goretex o simile). Inoltre non è adatto a chi soffre di vertigini

Mappa percorso e profilo altimetrico: tracciolino su Wikiloc

Nota: si consiglia l’utilizzo dei bastoni da trekking.

Norme di comportamento da tenersi durante le escursioni

Ogni componente del gruppo durante l’escursione starà sempre dietro l’accompagnatore, non uscendo mai dal sentiero, e ne dovrà seguire scrupolosamente le indicazioni; il non attenersi vale come rinuncia implicita al nostro accompagnamento ed alla assicurazione del CAI.

Cercare di non distanziarsi da chi lo precede. Se ciò fosse avvenuto e ci si trova incerti sul da farsi, fermarsi e aspettare l’accompagnatore in coda al gruppo.

Chi dovesse fermarsi per qualsiasi motivo (necessità fisiologiche, fotografie, ecc.) lasci lo zaino lungo il sentiero in modo che l’accompagnatore che chiude la fila dei partecipanti saprà che deve attenderlo.

Non si lasciano rifiuti di alcun tipo; i rifiuti si riportano a casa (anche quelli degradabili);

Ogni infrazione può essere motivo per l’esclusione alle successive escursioni.

Dichiarazione di esonero di responsabilità

Il Club Alpino Italiano promuove la cultura della sicurezza in montagna in tutti i suoi aspetti.

Pur tuttavia la frequentazione della montagna comporta dei rischi comunque ineliminabili e pertanto con la richiesta di partecipazione all’escursione il partecipante esplicitamente attesta e dichiara.

  • di non avere alcun impedimento fisico e psichico alla pratica dell’escursionismo; di essere idoneo dal punto di vista medico e di avere una preparazione fisica adeguata alla difficoltà dell’escursione.

  • di aver preso visione e di accettare senza riserva alcuna il Regolamento Escursioni predisposto dal CAI, Sezione di Sassari e le norme di comportamento sopra richiamate.

  • di aver letto con attenzione la descrizione e la scheda tecnica della presente escursione (informandosi, quando il caso, con l’accompagnatore responsabile) e quindi di ben conoscere le caratteristiche e le difficoltà della stessa.

  • di assumersi in proprio in maniera consapevole ogni rischio conseguente o connesso alla partecipazione all’escursione e pertanto di esonerare fin d’ora il CAI sezione di Sassari e gli Accompagnatori di Escursione da qualunque responsabilità.

Dettagli

Data:
domenica 17 febbraio, 2019
Categoria Evento: