Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

VILLAGGIO NURRA – COSCIA DI DONNA, STINTINO

domenica 28 gennaio, 2018 ORE:07:50--17:00

diff. T/E – durata 5/6 ore – a cura di: Nurra – Lai – Campus – Muresu – partenza V. Budapest h. 7,50, autobus

Escursione  n. 2

Data   28/1/2018

Località  Fascia costiera dal “Villaggio Nurra”  a “Coscia di Donna” – comune di Stintino

Accompagnatori   C. Nurra, A. Lai, N. Campus (ASE), E. Muresu (ASE)

 

SCHEDA TECNICA

Trasferimenti:   In Autobus se il numero dei partecipanti lo consente;

in alternativa in auto ( in tal caso si rende necessario un servizio navetta)

Ritrovo:  Via Budapest Sassari ore 7.50 – Ingresso villaggio Nurra ore 8,45

Percorso stradale:  Sassari /Porto Torres / Pozzo San Nicola / Villaggio Nurra/ sterrata sulla destra  per circa 1 Km sino al parcheggio per la spiaggia di Rena Majore

Descrizione itinerario a piedi  Dal parcheggio si percorre un sentiero, in parte a scalinata , che conduce  alla spiaggia di Rena Majore.  Si continua lungo il litorale  percorrendo sentieri ben visibili, in parte in quota (massimo 100 metri), in parte su sterrate sino alla cala di Coscia di Donna. L’andamento altimetrico è rappresentato da un continuo saliscendi che permette di costeggiare le numerose cale presenti nel territorio.

Tempo di percorrenza:  Circa  6 ore (soste escluse)

Lunghezza:  circa 13,5 Km (nel caso si vada in autobus occorre aggiungere poco più di 1 Km)

Dislivello:  massimo 100 m

Difficoltà:   T/E

Tipo di terreno:  in gran parte poco accidentato e su sterrata

Interesse  Naturalistico: scogliera del cosiddetto “mare di fuori” costituita da  scisti cristallini e di arenaria variamente ricamata dalle onde e dagli agenti atmosferici, ospitante numerose calette ciottolose e sabbiose tra le quali la splendida spiaggia di Rena Majore. A circa tre quarti del percorso  troveremo  l’isola Dei Porri, cosi denominato per la presenza massiccia di questa liliacea e sede di nidificazione di  numerosi gabbiani e colombi, vicinissima alla scogliera e facilmente  raggiungibile con la bassa marea.

In cresta La vegetazione  è quella tipica della macchia  bassa mediterranea: lentisco, cisto, rosmarino ecc. Sul litorale prevale  una vegetazione  cespugliosa( gariga) rappresentata  fondamentalmente dalla santolina e dall’elicriso ( in dialetto logudorese su usciadrinu) utilizzato in passato nella tradizione per insaporire le grigliate di pesce ( Alghero) e nell’entroterra per bruciare (usciare) le setole dei maiali e aromatizzarne pertanto le carni. Attualmente il suo olio essenziale è stato rivalutato dall’industria cosmetica e farmaceutica .

Particolare menzione merita, quasi a fine percorso la presenza intensiva   del fiordaliso spinoso (centaurea horrida) un raro endemismo della costa nord occidentale e  dell’isola dell’Asinara e  di Tavolara.

Segnaletica:  inesistente

Caratteristiche climatiche:   generalmente ventoso

Avvertenze particolari:  seguire il percorso e non avvicinarsi troppo  alle rocce di  arenaria a picco sul mare  perché friabili. Si raccomanda l’uso dei bastoncini in quanto in alcuni brevi tratti la pendenza risulta notevole.

Mappa percorso e profilo altimetrico  vedere allegati

Nota: l’escursione potrà subire variazioni.

Buona escursione

Carmelo

 

lampianu_coscia-di-donnacentaurea-horrida

 

Norme di comportamento da tenersi durante le escursioni

Ogni componente del gruppo durante l’escursione starà  sempre  dietro l’accompagnatore, non uscendo mai dal sentiero, e ne dovrà seguire scrupolosamente le indicazioni;  il non attenersi vale come rinuncia implicita al nostro  accompagnamento ed alla assicurazione del CAI.

Cercare di non distanziarsi da chi lo precede. Se ciò fosse avvenuto e ci si trova incerti sul da farsi, fermarsi e aspettare l’accompagnatore in coda al gruppo.

Chi dovesse fermarsi per qualsiasi motivo (necessità fisiologiche, fotografie, ecc.) lasci lo zaino lungo il sentiero in modo che l’accompagnatore che chiude la fila dei partecipanti saprà che deve attenderlo.

Non si lasciano rifiuti di alcun tipo; i rifiuti si riportano a casa (anche quelli degradabili);

Ogni infrazione può essere motivo per l’esclusione alle successive escursioni.

 

Dichiarazione di esonero di responsabilità

Il Club Alpino Italiano promuove la cultura della sicurezza in montagna in tutti i suoi aspetti.

Pur tuttavia la frequentazione della montagna comporta dei rischi comunque ineliminabili e pertanto con la richiesta di partecipazione all’escursione il partecipante esplicitamente attesta e dichiara.

  • di non avere alcun impedimento fisico e psichico alla pratica dell’escursionismo; di essere idoneo dal punto di vista medico e di avere una preparazione fisica adeguata alla difficoltà dell’escursione.
  • di aver preso visione e di accettare senza riserva alcuna il Regolamento Escursioni predisposto dal CAI, Sezione di Sassari e le norme di comportamento sopra richiamate.
  • di aver letto con attenzione la descrizione e la scheda tecnica della presente escursione (informandosi, quando il caso, con l’accompagnatore responsabile) e quindi di ben conoscere le caratteristiche e le difficoltà della stessa.
  • di assumersi in proprio in maniera consapevole ogni rischio conseguente o connesso alla partecipazione all’escursione e pertanto di esonerare fin d’ora il CAI sezione di Sassari e gli Accompagnatori di Escursione da qualunque responsabilità.

Dettagli

Data:
domenica 28 gennaio, 2018
Ora:
07:50--17:00
Categorie Evento:
,