Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Monte Forte, La Corte – Sassari

domenica 28 maggio, 2017 ORE:08:00--17:00

Accomp:E. Muresu ASE – P.Porqueddu  ASE – con la collaborazione di S.Melis, G.Onida, E.Mulas

Escursione n. 14

Domenica 28 maggio 2017

Località  Monte Forte – La Corte (Sassari)

Ritrovo  h. 8,00 via Budapest (parcheggio Conad) – Trasferimenti  auto proprie

Percorso stradale:  Prendere la “camionale” s.s.131 per Porto Torres, uscire dir Alghero e immettersi su s.s. 291 var (superstrada per Alghero) e uscire quindi dir Bancali e dopo dir Argentiera. Fermarsi all’inizio della frazione La Corte: 3/4 auto vuote verranno portate alla località di arrivo Lu Cantaru. Le altre proseguiranno in sv a sinistra la Corte Bachileddu seguendo le indicazioni B&B Predda Bianca in sterrato a destra. Parcheggiare le auto presso il B&B in modo ordinato non ostruendo il passaggio.

Itinerario a piedi:  L’escursione parte da uno sterrato in prossimità del B&B ed in leggera e corta salita arriveremo alla “Rocca della bagassa” (vds descrizione) dove faremo una sosta.  Proseguiremo  in un primo tratto corto ma con forte dislivello  quindi prenderemo quota con dislivello progressivo ma non impegnativo su sentiero e roccia che ci porterà alla cima di Monteforte (464 metri slm) dove faremo un’altra sosta (vds descrizione). L’escursione  proseguirà su largo stradone con ghiaia in discesa fino a punta Canistreddi  e dopo in ripida discesa entreremo nel bosco di Lu Cantaru dove mangeremo e dove si concluderà l’escursione.

Descrizione generale

Accade talvolta che mete escursionistiche considerate minori riservino piacevoli sorprese. E’ il caso della nostra escursione a Monteforte nel cuore della Nurra a soli 27 Km da Sassari. Questo rilievo “montuoso”,  ben visibile da chi si reca all’Argentiera o al lago di Baratz, inizia con un imponente sperone roccioso denominato Rocca della Bagassa (per il curioso toponimo vi rimando a  internet) meta di sportivi di arrampicata libera e dove sono presenti, in cima allo sperone, i resti di murature di una fortificazione medioevale.

La vetta di Monteforte a 464 slm è chiamata “il tetto della Nurra” per lo splendido panorama a 360° che spazia da capo Marrargiu all’Asinara. In prossimità della piccola postazione della forestale sono presenti i resti di un castello o di un edificio fortificato costruito attorno al 1200 dai Giudici di Torres o dai Doria (anche qui vi rimando alle ricerche in internet).

Dopo punta Canistreddi dove sono ubicate le antenne per la navigazione, il complesso di Monteforte finisce nel bosco di Lu Cantaru, azienda agricola certificata biologica di Agostino Deroma.

Buona escursione. Enzo Muresu

Nota: l’escursione potrà subire variazioni.

Scheda tecnica

Tempo di percorrenza:  5/6 ore (soste escluse)

Lunghezza:  8 Km circa

Dislivello:  350 m

Difficoltà:  T/E

Tipo di terreno:  sentiero: passaggi facili su roccia, stradone con ghiaia scivoloso in discesa.

Interesse  prevalentemente paesaggistico. Presenti alcuni  riferimenti storici correlati a fortificazioni di periodo medioevale.

Segnaletica  omini in pietra

Caratteristiche climatiche spesso ventosa la cima di Monteforte.

Avvertenze particolari  L’escursione, per la sua potenziale pericolosità, non include la visita ai  resti di fortificazione nella Rocca della Bagassa.

Mappa percorso e profilo altimetrico (quando rilevati)

Norme di comportamento da tenersi durante le escursioni

Ogni componente del gruppo durante l’escursione starà  sempre  dietro l’accompagnatore, non uscendo mai dal sentiero, e ne dovrà seguire scrupolosamente le indicazioni;  il non attenersi vale come rinuncia implicita al nostro  accompagnamento ed alla assicurazione del CAI.

Chi dovesse fermarsi per qualsiasi motivo (necessità fisiologiche, fotografie, ecc.) lasci lo zaino lungo il sentiero in modo che l’accompagnatore che chiude la fila dei partecipanti saprà che deve attenderlo.

Non si lasciano rifiuti di alcun tipo; i rifiuti si riportano a casa (anche quelli degradabili);

Ogni infrazione può essere motivo per l’esclusione alle successive escursioni.

Dichiarazione di esonero di responsabilità

Il Club Alpino Italiano promuove la cultura della sicurezza in montagna in tutti i suoi aspetti.

Pur tuttavia la frequentazione della montagna comporta dei rischi comunque ineliminabili e pertanto con la richiesta di partecipazione all’escursione il partecipante esplicitamente attesta e dichiara.

– di non avere alcun impedimento fisico e psichico alla pratica dell’escursionismo; di essere idoneo dal punto di vista medico e di avere una preparazione fisica adeguata alla difficoltà dell’escursione.

– di aver preso visione e di accettare senza riserva alcuna il Regolamento Escursioni predisposto dal CAI, Sezione di Sassari e le norme di comportamento sopra richiamate.

– di aver letto con attenzione la descrizione e la scheda tecnica della presente escursione (informandosi, quando il caso, con l’accompagnatore responsabile) e quindi di ben conoscere  le caratteristiche e le difficoltà della stessa.

– di assumersi in proprio in maniera consapevole ogni rischio conseguente o connesso alla partecipazione all’escursione e pertanto di esonerare fin d’ora il CAI sezione di Sassari e gli Accompagnatori di Escursione da qualunque responsabilità.

Dettagli

Data:
domenica 28 maggio, 2017
Ora:
08:00--17:00