Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

6° e 7° tappa Sentiero Italia, Monti, Bolostiu, Alà dei Sardi

sabato 25 Settembre, 2021 ORE:07:15--domenica 26 Settembre, 2021 ORE:08:30

Escursione n. 12

Data 25 – 26 settembre 2021

Località Bolostiu (Alà dei Sardi)

Accompagnatori G. Onida, G. Serra, B. Ledda, T. Piras

Prenotazioni Gesuino Onida 3294267502

SCHEDA TECNICA

Trasferimenti auto proprie

Ritrovo:

giorno 25 – Via Budapest ore 7:15 – partenza ore 7:30.

Alà dei Sardi – Via Roma angolo via Don Addis ore 8:50 (vicino caserma dei Carabinieri)

giorno 26 – Caserma Forestale Bolostiu (WGS84 N40.72380° E9.29182°) ore 8:30 oppure ore 8:00 presso la piazza del comune di Alà dei Sardi dove ci sarà un gruppo di trek di Alà ad attendervi per accompagnarvi a Bolostiu.

Percorso stradale viabilità per Alà dei Sardi.

Premesse

Il Consiglio Direttivo ha inserito nel programma del 2021 due escursioni di due giorni (5-6 giugno e 25-26 settembre) mirate a fare conoscere il Sentiero Italia. Il 25 e 26 settembre riguarda la 6^ e 7^ tappa compresa fra Monti e Alà dei Sardi.

Al fine di agevolare la partecipazione dei soci, che non possono o non intendono impegnare due giorni consecutivi, si è stabilito di svolgere il giorno 25 una escursione ad anello, della lunghezza di 11,5 km, che percorre un tratto della 6^ tappa e si sviluppa sul gretto del rio s’Eleme con le sue meravigliose piscine naturali.

Il giorno 26 si percorre la 7^ tappa da Bolostiu ad Alà dei Sardi.

È una tappa di media lunghezza, oltre 17 chilometri.

Il pernottamento del 25 si svolgerà in un locale della caserma forestale di Bolostiu, di cui l’Agenzia Forestas ha gentilmente concesso l’uso. E’ necessario che i partecipanti si dotino di sacco a pelo.

I locali messi a disposizione sono costituiti da tre vani, ognuno dotato di servizi igienici, per cui probabilmente i partecipanti troveranno sufficiente spazio logistico per il pernottamento (i quali saranno informati al momento della registrazione, dando precedenza in base all’ordine di prenotazione) eventuali richieste pervenute per ultimo dovranno trovare sistemazione, a cura dei soci, con tenda e sacco a pelo (quest’ultimo sarà necessario anche per chi pernotterà all’interno). I locali per pernottare potranno essere utilizzati solo dai soci in possesso del Green Pass. Si raccomanda a tutti di compilare la prevista autodichiarazione Covid19.

Nel compendio si potranno usare i servizi igienici che dovranno essere lasciati puliti.

Poiché nel complesso forestale di Bolostiu non è presente l’illuminazione è necessario dotarsi di apposite torce elettriche.

Descrizione itinerario a piedi

Giorno 25

L’escursione inizia, presumibilmente verso le 9:30, dalla caserma forestale di Bolostiu (617 slm).

E’ una escursione ad anello che si percorre in senso antiorario. Inizialmente si scende di quota lungo una sterrata per poi proseguire, sempre in discesa, su sentiero un po’ impervio fino a raggiungere l’alveo del rio s’Eleme (403 slm).

Percorriamo il rio sia sulla sponda dx che sulla sx, in base alla possibilità dei passaggi obbligati dalla situazione dell’alveo del rio (alcuni anche impegnativi).

Lungo il percorso ammireremo alcune piscine naturali di notevole ampiezza, sono le piscine di Salomone, in questo tratto il rio s’Eleme cambia nome e prende appunto il nome di rio Salomone.

Arrivati, più a valle, al guado 367 slm (in questa stagione non ci sono problemi) inizia il percorso di rientro e quindi di risalita, in parte su sentiero e su sterrata che molto tempo fa era usata dai carbonai. Percorriamo il bosco “nuovo” che la natura ha rigenerato e dove potremo ammirare il bellissimo paesaggio sul rio Salomone.

La parte più impegnativa, dal punto di vista del dislivello, è il tratto terminale con il superamento di circa 220 m.

Dopo esserci rinfrescati nella fontanella presente nel piazzale della caserma ci prepareremo per la cena ed il pernottamento.

Giorno 26

L’inizio della escursione è prevista per le ore 8:30.

Come accennato il percorso è lungo poco più di 17 km (non andremo a Badde Suelzu per evitare di allungare ulteriormente il percorso).

Il piano di calpestio è quasi totalmente su sterrata fino al bivio per Badde Suelzu. Da questo punto, dopo un ulteriore tratto su sterrata, affronteremo un vecchio sentiero di carbonai, che è stato riaperto totalmente grazie alla collaborazione dell’Agenzia Forestas, ci porterà a oltre 1000 metri slm dove visiteremo il villaggio nuragico di Nurattolos e faremo la sosta pranzo. La visita al villaggio sarà illustrata da Paola Mancini una gentile e preparata Archeologa che ha dato la sua disponibilità.

Ripreso il percorso, quasi totalmente in discesa, un agevole strada principalmente cementata ci condurrà ad Alà dei Sardi.

 

Tempo di percorrenza

Primo giorno: 7 – 8 comprese soste

Secondo giorno: 7 – 8 ore comprese soste

Lunghezza

Primo giorno 11,5 km

Secondo giorno 17 km

Dislivello

Primo giorno 273 m – Ascesa totale 551 m

Secondo giorno 389 m – Ascesa totale 664 m

Difficoltà

Primo giorno EE

Secondo giorno E

Interesse naturalistico, archeologico.

Tipo di terreno

Primo giorno tratti di sterrata, percorso accidentato nell’alveo del rio, sentiero.

Secondo giorno prevalentemente sterrata con sentiero fra il bivio per Badde Suelzu e Nurattolos.

Segnaletica

Primo giorno assente

Secondo giorno CAI (sentiero Italia)

Caratteristiche climatiche durante la sosta notturna sarà necessario giacca a vento.

Avvertenze particolari I partecipanti dovranno premunirsi di alimenti sufficienti per due pasti giornalieri (per la cena del 25 verrà fatta un’arrostita in spazio adeguato). La riserva d’acqua, se la temperatura non sarà moderata, non dovrà essere inferiore a due litri. Per il secondo giorno il rifornimento di acqua potrà essere fatto nella fontanella della caserma di Bolostiu.

Come è nostra consuetudine non dobbiamo lasciare traccia visiva del nostro passaggio.

Mappa percorso e profilo altimetrico vedere piante

Nota: l’escursione potrà subire variazioni (le iscrizioni chiuderanno improrogabilmente giovedi 23).

Norme di comportamento da tenersi durante le escursioni

Ogni componente del gruppo durante l’escursione starà sempre dietro l’accompagnatore, non uscendo mai dal sentiero, e ne dovrà seguire scrupolosamente le indicazioni; il non attenersi vale come rinuncia implicita al nostro accompagnamento ed alla assicurazione del CAI.

Cercare di non distanziarsi da chi lo precede. Se ciò fosse avvenuto e ci si trova incerti sul da farsi, fermarsi e aspettare l’accompagnatore in coda al gruppo.

Chi dovesse fermarsi per qualsiasi motivo (necessità fisiologiche, fotografie, ecc.) lasci lo zaino lungo il sentiero in modo che l’accompagnatore che chiude la fila dei partecipanti saprà che deve attenderlo.

Non si lasciano rifiuti di alcun tipo; i rifiuti si riportano a casa (anche quelli degradabili);

Ogni infrazione può essere motivo per l’esclusione alle successive escursioni.

Inoltre in base a quanto previsto nel protocollo “Riavvio attività escursionistica …. “ a cura della Commissione Centrale Escursionismo:

I partecipanti si impegnano a rispettare le norme di igiene, di distanziamento e quant’altro inerente all’utilizzo di Dispositivi di Protezione Individuali (DPI) secondo quanto disposto dalle Autorità competenti al fine di limitare la diffusione del contagio virale.

I partecipanti si impegnano a rispettare scupolosamente le indicazioni e le direttive impartite dagli accompagnatori responsabili dell’attuazione delle misure anticovid durante l’escursione, designati dalla Sezione.

I partecipanti sono informati delle modalità di iscrizione e partecipazione alle attività sociali indicati dagli organizzatori e le accettano.

Chi intende aderire è consapevole che non potrà essere ammesso

  • se non ha ricevuto preventiva comunicazione scritta di accettazione dell’iscrizione;

  • se sprovvisto dei necessari DPI (mascherina, gel disinfettante) e di quant’altro indicato dagli organizzatori;

  • se è soggetto a quarantena, se a conoscenza di essere stato a contatto con persone risultate positive negli ultimi 14 giorni, se non è in grado di certificare una temperatura corporea inferiore ai 37,5°C e assenza di sintomi simil influenzali ascrivibili al Covid-19.

La località di partenza va raggiunta con mezzi propri, nel rispetto delle norme nazionali/regionali che regolano il trasporto in auto di persone non conviventi, salvo diversa indicazione da parte degli organizzatori.

Osservare scrupolosamente le regole di distanziamento e di comportamento:

  • durante la marcia, a piedi va conservata una distanza interpersonale di almeno 2 metri. Ogni qualvolta si dovesse diminuire tale distanza, durante le soste e nell’incrocio con altre persone è obbligatorio indossare la mascherina;

  • sono vietati scambi di attrezzatura, oggetti, cibi, bevande o altro tra i partecipanti non appartenenti allo stesso nucleo familiare;

  • si fa obbligo ai partecipanti di avere con sé la mascherina e il gel disinfettante a base alcolica.

È responsabilità dei partecipanti non disperdere mascherine o quant’altro lungo il percorso, tutto va portato a casa così come i rifiuti. Bisogna dimostrarsi civili e solidali con le popolazioni.

Ai partecipanti è richiesta la massima disciplina, pena l’immediata esclusione dall’escursione per comportamenti potenzialmente dannosi per gli altri Soci.

Dichiarazione di esonero di responsabilità

Il Club Alpino Italiano promuove la cultura della sicurezza in montagna in tutti i suoi aspetti.

Pur tuttavia la frequentazione della montagna comporta dei rischi comunque ineliminabili e pertanto con la richiesta di partecipazione all’escursione il partecipante esplicitamente attesta e dichiara.

  • di non avere alcun impedimento fisico e psichico alla pratica dell’escursionismo; di essere idoneo dal punto di vista medico e di avere una preparazione fisica adeguata alla difficoltà dell’escursione.

  • di aver preso visione e di accettare senza riserva alcuna il Regolamento Escursioni predisposto dal CAI, Sezione di Sassari e le norme di comportamento sopra richiamate.

  • di aver letto con attenzione la descrizione e la scheda tecnica della presente escursione (informandosi, quando il caso, con l’accompagnatore responsabile) e quindi di ben conoscere le caratteristiche e le difficoltà della stessa.

  • di assumersi in proprio in maniera consapevole ogni rischio conseguente o connesso alla partecipazione all’escursione e pertanto di esonerare fin d’ora il CAI sezione di Sassari e gli Accompagnatori di Escursione da qualunque responsabilità.

 


Dettagli

Inizio:
sabato 25 Settembre, 2021 ORE:07:15
Fine:
domenica 26 Settembre, 2021 ORE:08:30
Categorie Evento:
,