Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Porto Pollo – Punta Sardegna (Palau)

domenica 18 Ottobre, 2020 ORE:07:45--17:00

diff. E – auto – P. Mameli, F. Dore, A. Gallus,

T. Brabete, G. Marras, M. Bussu

Escursione n. 9/20

Data: 18 ottobre 2020

Località: Porto Pollo “ Costa Serena – Cala di Trana (Batteria Talmone) – punta Sardegna”.

Accompagnatori: P. Mameli, A. Gallus, T. Brabete, G. Marras, F. Dore.

 

SCHEDA TECNICA

Trasferimenti: Mezzo proprio

Ritrovo: 

  • Via Budapest ore 7:45
  • Località Capannaccia ore 9:30

Percorso stradale:

Sassari – Tempio Pausania (alla prima rotatoria prendere la direzione per Luogosanto) e percorrere la SS 133 in direzione di Palau. Al bivio successivo a Bassacutena prendere a dx in direzione di Capannaccia dove sarà presente Pierina Mameli.

Per quelli che vengono da direzione Olbia la località Capannaccia si raggiunge dopo 1,5 km dal bivio di porto Pollo.

Descrizione itinerario a piedi:

L’escursione “Costa Serena – Cala di Trana (Batteria Talmone) – il faro di punta Sardegna” ha inizio nei pressi di cala Scilla dove lasceremo le macchine. Questo percorso costiero molto affascinante porta da Costa Serena a Punta Sardegna. 

Un percorso ricco di scorci interessanti, alternato dai graniti che degradano verso il mare. Durante il nostro trekking ci divertiremo a guardare le strane forme assunte dalle rocce che spesso rimandano ad animali o a sagome antropomorfe. 

Questo percorso costiero ci porta alla batteria Talmone, fortezza militare recentemente ristrutturata dal FAI, il cammino prosegue tra i sentieri sul mare  per raggiungere prima punta don Diego e poi la  magnifica spiaggia di cala Trana, davanti all’arcipelago della Maddalena, questa spiaggia  appare una delle spiagge più suggestive dell’estremo nord della Sardegna è caratterizzata da una sabbia di colore tendente al rosa e da mare cristallino, per trasparenza e limpidezza delle acque e pulizia della sabbia, è stata conferita a Cala Trana e a tutta la costa di Palau l’ambito riconoscimento delle 3 Vele da Goletta Verde di Legambiente, il percorso costiero si addentra nella vegetazione per portarci al Faro di Punta Sardegna   situato all’estremità settentrionale del promontorio granitico di Punta Sardegna, di fronte l’Arcipelago di La Maddalena, nel comune di Palau sulle Bocche di Bonifacio.

Si ritorna indietro per un percorso più interno che ci riporta nel villaggio di Costa Serena da dove siamo partiti. 

Se ci sarà tempo e volontà si può ancora visitare il caratteristico villaggio di Porto Rafael.

 

 Tempo di percorrenza: 4 ore (sosta pranzo escluso)

Lunghezza: circa 10 km

Dislivello: 80 m 

Ascesa totale 264 m

Difficoltà: E

Tipo di terreno: sentiero con brevi tratti di sterrata.

Interesse: Paesaggistico, naturalistico, storico

Segnaletica: non presente

Caratteristiche climatiche: esposto ai venti.

Avvertenze particolari:

Mappa percorso e profilo altimetrico: vedere pianta

Nota: l’escursione potrà subire variazioni.

Norme di comportamento da tenersi durante le escursioni

Ogni componente del gruppo durante l’escursione starà sempre dietro l’accompagnatore,non uscendo mai dalsentiero,e ne dovrà seguire scrupolosamente le indicazioni; il non attenersi vale come rinuncia implicita al nostro accompagnamentoed alla assicurazione del CAI.

Cercare di non distanziarsi da chi lo precede. Se ciò fosse avvenuto e ci si trova incerti sul da farsi, fermarsi e aspettare l’accompagnatore in coda al gruppo.

Chi dovesse fermarsi per qualsiasi motivo (necessità fisiologiche, fotografie, ecc.) lasci lo zaino lungo il sentiero in modo che l’accompagnatore che chiude la fila dei partecipanti saprà che deve attenderlo.

Non si lasciano rifiuti di alcun tipo; i rifiuti si riportano a casa (anche quelli degradabili); 

Ogni infrazione può essere motivo per l’esclusione alle successive escursioni. 

Inoltre in base a quanto previsto nel protocollo “Riavvio attività escursionistica …. “ a cura della Commissione Centrale Escursionismo:

I partecipanti si impegnano a rispettare le norme di igiene, di distanziamento e quant’altro inerente all’utilizzo di Dispositivi di Protezione Individuali (DPI) secondo quanto disposto dalle Autorità competenti al fine di limitare la diffusione del contagio virale. 

I partecipanti si impegnano a rispettare scupolosamente le indicazioni e le direttive impartite dagli accompagnatori responsabili dell’attuazione delle misure anticovid durante l’escursione, designati dalla Sezione. 

I partecipanti sono informati delle modalità di iscrizione e partecipazione alle attività sociali indicati dagli organizzatori e le accettano. 

Chi intende aderire è consapevole che non potrà essere ammesso 

  • Se non ha ricevuto preventiva comunicazione scritta di accettazione dell’iscrizione; 
  • Se sprovvisto dei necessari DPI (mascherina, gel disinfettante) e di quant’altro indicato dagli organizzatori; 
  • Se è soggetto a quarantena, se a conoscenza di essere statO a contatto con persone risultate positive negli ultimi 14 giorni, se non è in grado di certificare una temperatura corporea inferiore ai 37,5°C e assenza di sintomi simil influenzali ascrivibili al Covid-19. 

La località di partenza va raggiunta con mezzi propri, nel rispetto delle norme nazionali/regionali che regolano il trasporto in auto di persone non conviventi, salvo diversa indicazione da parte degli organizzatori. 

Osservare scrupolosamente le regole di distanziamento e di comportamento: 

  • durante la marcia, a piedi va conservata una distanza interpersonale di almeno 2 metri. Ogni qualvolta si dovesse diminuire tale distanza, durante le soste e nell’incrocio con altre persone è obbligatorio indossare la mascherina; 
  • sono vietati scambi di attrezzatura, oggetti, cibi, bevande o altro tra i partecipanti non appartenenti allo stesso nucleo familiare; 
  • si fa obbligo ai partecipanti di avere con sé la mascherina e il gel disinfettante a base alcolica. 

È responsabilità dei partecipanti non disperdere mascherine o quant’altro lungo il percorso, tutto va portato a casa così come i rifiuti. Bisogna dimostrarsi civili e solidali con le popolazioni. 

Ai partecipanti è richiesta la massima disciplina, pena l’immediata esclusione dall’escursione per comportamenti potenzialmente dannosi per gli altri Soci.

Dichiarazione di esonero di responsabilità

Il Club Alpino Italiano promuove la cultura della sicurezza in montagna in tutti i suoi aspetti.

 Pur tuttavia la frequentazione della montagna comporta dei rischi comunque ineliminabili e pertanto con la richiesta di partecipazione all’escursione il partecipante esplicitamente attesta e dichiara.

  • di non avere alcun impedimento fisico e psichico alla pratica dell’escursionismo; di essere idoneo dal punto di vista medico e di avere una preparazione fisica adeguata alla difficoltà dell’escursione.
  • di aver preso visione e di accettare senza riserva alcuna il Regolamento Escursioni predisposto dal CAI, Sezione di Sassari e le norme di comportamento sopra richiamate.
  • di aver letto con attenzione la descrizione e la scheda tecnica della presente escursione (informandosi, quando il caso, con l’accompagnatore responsabile) e quindi di ben conoscere  le caratteristiche e le difficoltà della stessa.
  • di assumersi in proprio in maniera consapevole ogni rischio conseguente o connesso alla partecipazione all’escursione e pertanto di esonerare fin d’ora il CAI sezione di Sassari e gli Accompagnatori di Escursione da qualunque responsabilità.

 


Dettagli

Data:
domenica 18 Ottobre, 2020
Ora:
07:45--17:00
Categorie Evento:
,